IL GANCIO TRAINO

20 Mag, 2021

COS’E’ UN GANCIO TRAINO?

Installare un gancio di traino su una vettura è un’ottima soluzione per risolvere particolari esigenze di maggiore spazio oppure di carico. La maggior parte delle auto, anche le più piccole, è infatti predisposta per trainare rimorchi, con un limite fissato in sede di omologazione e riportato sul libretto di circolazione.

Il gancio traino per auto è un accessorio di metallo, di dimensioni contenute, che si installa al di sotto della parte posteriore dell’autovettura e serve a trainare carrelli, roulotte o piattaforme per il trasporto delle merci ma anche semplicemente per trasportare biciclette.  In commercio, esistono molte tipologie di ganci traino che variano dal modello, dalla tipologia di vettura e dal peso che può sostenere. Un gancio che sia a norma di legge, deve essere montato nel modo giusto e a farlo deve essere una persona competente ed esperta nel settore.

Il costo del montaggio di un gancio traino non è standard in quanto cambia in base alla tipologia di auto e in base al modello che si vuole montare ma indicativamente il costo finito si aggira tra i 500,00 € e gli 800,00 €.

QUALI TIPI DI GANCIO TRAINO ESISTONO?

GANCIO TRAINO FISSO

Il nome del dispositivo di traino dice tutto. Si tratta di un gancio di traino che è permanentemente collegato alla macchina, rimane sempre in vista ed è rimovibile con l’utilizzo di due chiavi. Questo gancio di traino è scelto da coloro che lo utilizzano con regolarità. Tuttavia, in relazione al posizionamento della targa, il gancio fisso non è adatto a tutti i tipi di autovettura, poichè non deve mai oscurare qualsiasi parte della targa di immatricolazione dell’automobile. Un gancio di traino fisso è di solito meno costoso rispetto agli estraibili o ai retrattili.

GANCIO TRAINO ESTRAIBILE

il gancio traino estraibile può essere rimosso facilmente ed è molto sicuro ed affidabile, quando non serve utilizzarlo, si può provvedere alla semplice rimozione. Questo particolare dispositivo può essere collegato o scollegato in pochi secondi ed è acquistato di solito da proprietari di automobili che ne fanno un uso piuttosto ridotto oppure tengono in maniera particolare all’aspetto estetico del loro veicolo.

GANCIO TRAINO A SCOMPARSA

Il gancio di traino retrattile o a scomparsa è un gancio di fascia alta, e può essere paragonato con il gancio di traino estraibile. La differenza principale è nella comodità, infatti mentre il gancio di traino estraibile deve essere rimosso manualmente, quello retrattile a scomparsa totale può essere agganciato con una leva e nascosto sotto il veicolo quando non è in uso.

Quando si monta un gancio traino bisogna collegare  anche un kit elettrico che serve per portare la corrente elettrica dall’auto al rimorchio e permettere quindi di azionare fari, stop ed indicatori di direzione. Il kit elettrico è costituito fondamentalmente da:

  • kit di cablaggio
  • presa e fusibili
  • viteria di vario genere
  • centralina elettrica

E’possibile fare a meno del kit elettrico? Purtroppo no.

IL COLLAUDO DEL GANCIO COME FUNZIONA?

Entrano in vigore a partire da questo 2021 delle novità importanti per quanto riguarda l’installazione di nuovi elementi in auto, come il gancio da traino. Dopo la pubblicazione del Decreto del MIT in Gazzetta Ufficiale, vediamo cosa dispone l’art. 78 comma 1 del Codice della Strada.

Con il nuovo decreto la dichiarazione scritta dell’officina esecutrice dei lavori basterà per Legge, documento che comunque il proprietario del mezzo dovrà inviare in Motorizzazione per l’aggiornamento del libretto di circolazione.

Da oggi è sufficiente quindi avere questo documento che attesta l’esecuzione dei lavori dall’officina meccanica (chiaramente tra quelle accreditate dal MIT), senza più dover aspettare la “visita e prova” alla Motorizzazione. Entro 30 giorni dai lavori eseguiti sull’auto è necessario presentare la domanda di aggiornamento della carta di circolazione. Può inoltrare la richiesta il proprietario stesso del veicolo, o può incaricare un’agenzia di pratiche auto. Per farlo autonomamente basta pagare tramite bollettini di c/c postale gli importi richiesti dalla motorizzazione per la gestione della pratica. Chiaramente, se l’agenzia fa il lavoro come intermediario, oltre a questi è necessario pagare anche la sua tariffa.

L’Ufficio Motorizzazione Civile competente del luogo in cui sono stati eseguiti i lavori,per l’installazione del gancio traino, deve provvedere all’aggiornamento della carta di circolazione; in seguito emette un tagliando adesivo che deve essere applicato sul libretto stesso e che riporta i dati variati o integrati e il codice identificativo dell’officina che ha apportato la modifica all’auto.

La nostra officina è specializzata nell’installazione dei GANCI TRAINO per tutte le tipologie di auto.

Altri Consigli Utili

Share This